Torino regina d'inverno: che cosa vedere per una fuga nel weekend

Visitare Torino in 4 giorni: cosa non perdere.

11 Gennaio 2020

Gruppo UNA

Di cose da fare a Torino in inverno ce ne sono tante, soprattutto se si sceglie un fine settimana a cavallo delle festività natalizie. Nei mesi di novembre, dicembre e gennaio Torino si veste a festa tingendosi di mille luci sfavillanti, grazie alle installazioni degli artisti contemporanei che addobbano le piazze ed i vicoli della città.

Visitare Torino in inverno: consigli utili

Il punto di partenza del tuo weekend a Torino d'inverno non può che essere il vero e proprio simbolo della città, ovvero la Mole Antonelliana, che ospita al suo interno il Museo del Cinema, tappa imperdibile per gli appassionati delle arti visive. Prendendo l'ascensore panoramico è inoltre possibile salire fino alla sommità della Mole, e godere di un panorama unico e suggestivo che abbraccia l'intera città sabauda.

Mole Antonelliana, Torino

Che cosa fare a Torino con bambini.

Sono numerose le attrazioni turistiche che Torino ha da offrire ai più piccoli. I bambini generalmente rimangono molto colpiti da una visita al Museo Egizio, che riesce a catturare la loro attenzione con gli oltre 40 mila pezzi, interamente dedicata all'arte ed alla cultura dell'antica civiltà del Nilo. Visto il numero elevato di visitatori, è consigliabile prenotare il tuo biglietto online, in modo da evitare code all'ingresso e far fruttare al meglio il tuo tempo a disposizione per il tour della città.

Nel tuo weekend invernale a Torino in compagnia dei tuoi bambini, puoi anche prendere in considerazione una bella passeggiata nel verde di Parco del Valentino, che ospita tra le altre cose anche un Castello e un interessante orto botanico. I lampioni innamorati e la fata dei sogni sono la cornice perfetta per i tuoi scatti con il resto della famiglia.

Il tour tra le piazze della città.

Un interessante itinerario per visitare Torino è quello che si dipana tra le principali piazze cittadine, a partire da Piazza Vittorio Veneto, che i torinesi chiamano amichevolmente Piazza Vittorio. Qui è possibile passeggiare tra i portici, sorseggiare un caffè, accompagnato dalle golosità gastronomiche locali in uno dei tanti bar storici della zona ed osservare le acque del fiume Po che attraversa la città. Altrettanto ricche del fascino cittadino sono Piazza Castello e Piazza San Carlo, da visitare in aggiunta alle cose da fare a Torino gratis.

La Basilica di Superga.

Scoprire Superga è una tappa obbligata per chi decide di visitare Torino, anche se i giorni a disposizione sono pochi. La costruzione della Basilica, dalla quale si gode di una veduta spettacolare della città, risale alla prima metà del Settecento, e fu eseguita su progetto di Filippo Juvarra. La si può raggiungere facilmente a piedi o in tranvia.

Superga, Torino

La Reggia di Venaria.

La lista di cosa vedere a Torino include anche la Reggia di Venaria, famosa per lo squisito gusto estetico dei suoi decori, che ricordano da vicino quelli di Versailles. La Reggia risale alla seconda metà del Seicento, epoca in cui fu fatta costruire per volere di Carlo Emanuele II di Savoia. La su può raggiungere comodamente in autobus, percorrendo i circa 10 km che la separano dal centro della città. L'orario di apertura della Reggia va dalle 9:00 alle 17:00 dal martedì al venerdì, mentre il sabato e i giorni festivi la chiusura è posticipata alle 18:30. Se hai sufficiente tempo a disposizione nel tuo weekend d'inverno a Torino, puoi estendere la visita anche ai giardini. Il costo del biglietto per l'intero tour è gratuito per i bambini al di sotto dei 6 anni.

Dove soggiornare a Torino

Se desideri visitare Torino in 4 giorni ed essere accolto nel cuore della città, puoi scegliere Principi di Piemonte | UNA Esperienze. Si tratta di uno degli hotel 5 stelle più raffinati di Torino e, in quanto tale, ha da offrirti un servizio impeccabile, che include centro benessere con bagno turco in stile mediorientale, sala fitness, camere e suite con vista eccezionale sulla città. Di indubbio fascino è anche il Salone delle Feste, che rappresenta il vero gioiello di questa struttura alberghiera, adornato con i mosaici di Venini ed illuminato a festa dai lampadari realizzati in prezioso vetro di Murano.

TORNA A TUTTI GLI ARTICOLI